News del 24 Ottobre 2019

Salve,

alcune news dal territorio:

1) L’assessore al Bilancio del Comune di Roma

Salgono le spese dell’assessore al bilancio Lemmetti, che per le sue trasferte da Roma a Camaiore supererebbe i 24.600 euro. Lemmetti dice che non prende il treno perché gli orari non collimano con le sue esigenze. Noi non contestiamo il fatto che Lemmetti utilizzi l’auto o altro, perché possiamo capire che essendo di fuori Roma voglia andare dalla sua famiglia. Il punto è che non c’è alcuna ragione di avere un assessore al bilancio di Camaiore al Comune di Roma, con una esperienza non proprio probante, visto quanto accaduto nel comune di Livorno, dove era assessore.

2) Elezioni regionali in Umbria

Domenica prossima si svolgeranno le elezioni regionali in Umbria, con un anno di anticipo sulla scadenza naturale a seguito dello scandalo nella sanità regionale che ha fatto cadere la governatrice e la classe dirigente del PD. Queste elezioni hanno un valore anche a livello nazionale perché la vittoria del centrodestra contro l’unione PD-5stelle sancirebbe il fallimento del progetto di governo che stanno facendo adesso e sicuramente avrebbe delle ripercussioni a livello nazionale.

Invito chiunque abbia un contatto o un amico in Umbria a comunicarmelo, per potergli suggerire un candidato di Fratelli d’Italia di ottimo livello.

3) Sciopero generale di venerdì 25 ottobre

Venerdì Roma si ferma per sciopero. La Raggi sta provando a chiedere ai sindacati di fare marcia indietro sullo sciopero, che è di tutte le municipalizzate (quindi Atac, Roma Metropolitane, Ama, Roma Multiservizi, ecc.) e proclamato da tutte le sigle sindacali unite contro questa amministrazione 5s: una cosa che non era mai riuscita a nessun altro sindaco… L’emblema ancora più forte del fallimento di una amministrazione.

4) Il bike sharing Jump di Roma è un noleggio bici

Il Comune ha appena presentato e inaugurato trionfalmente come bike sharing il servizio assegnato a Uber. Peccato che il Jump Uber non sia un bike sharing ma un noleggio bici: poche bici al Colosseo e ai Fori, che costano 6,5 euro per mezz’ora, senza la prima mezz’ora gratuita e senza possibilità di abbonamento. A Milano la prima mezz’ora di bike sharing è gratuita (con la pedalata assistita si pagano solo 0,25 euro). E questo dopo un bando pubblico del Comune senza indicazioni sulla tariffazione, così che la società vincitrice può applicare le tariffe che vuole. In concorrenza sleale con gli altri servizi di noleggio bici. Insomma, il cittadino è raggirato….

A presto,

Stefano Erbaggi con Adriana Glori e Marco Ottaviani

Esecutivo romano Fratelli d’Italia

3470345297

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *