News del 15 Gennaio 2019

Salve,

riprendiamo l’anno con il consueto appuntamento delle news sul territorio con una buona notizia per l’Italia: dopo decenni di latitanza sostenuto dalla sinistra mondiale, Cesare Battisti, grazie al nuovo presidente brasiliano Bolsonaro, è stato finalmente assicurato alla giustizia italiana e dovrà scontare tutta la sua pena.Ed ora alcune news:

1) Rimpasto di Giunta e Consiglio straordinario sui rifiuti
Anno nuovo, incapacità vecchia. In Campidoglio continuano a non azzeccarne una e la situazione rifiuti è letteralmente fuori controllo. Oggi, su richiesta di FdI, si svolgerà un Consiglio straordinario proprio su tale argomento, per provare ad individuare alcune soluzioni. Nel mentre il sindaco Raggi, in evidente stato confusionale, continua a cambiare assessori e spostare deleghe.

2) Risarcimento danni “buche”: prima vittoria dei cittadini
Nei giorni scorsi è arrivata la sentenza che condanna il Comune per un danno riportato da un autoveicolo a causa della presenza di una buca sull’asfalto stradale. Agghiacciante è stata la memoria difensiva del Comune, che considerava colpevole il cittadino per il danno subito in quanto noi romani siamo a conoscenza del dissesto in cui si trovano le strade della capitale.
Prosegue la guerra nei confronti dei cittadini romani che, secondo il sindaco, sono colpevoli della situazione in cui si trova la nostra città. A che serve il sindaco allora?

3) Scuola Case e Campi
La relazione tecnica sulla struttura scolastica non arriverà prima di fine marzo/aprile. Nel mentre il Municipio XV sta valutando l’ipotesi di ristrutturare il plesso scolastico di via Giglio, per ospitare per lo meno i bambini iscritti quest’anno alla scuola Case e Campi. Ad oggi, però, non ci sono certezze sulla data di conclusione di tali lavori e pertanto il bando scolastico per l’ammissione alla scuola materna del prossimo anno partirà – oggi – con decine di posti in meno, con ripercussioni enormi sulle famiglie residenti sull’asse Cassia.

4) Riscaldamento scuole
Insieme ai nostri consiglieri municipali nei vari Municipi di Roma abbiamo evidenziato che, a dispetto di quanto promesso dal sindaco Raggi, una scuola su quattro ha avuto problemi di accensione del riscaldamento nei primi giorni dell’anno. Ennesimo disservizio, evitabile con un minimo di programmazione.

5) Monetine Fontana di Trevi
Gaffe per il sindaco, che prima sperava di utilizzare le monetine della fontana di Trevi (che da anni erano destinate in beneficenza) per pagare servizi di Acea e poi, dopo il clamore suscitato, è tornata sui propri passi decidendo di ridonarle alla Caritas. Una posizione ondivaga che, a prescindere dalla validità della scelta, lascia perplessi sulle capacità decisionali di questa amministrazione capitolina.

A presto,
Stefano Erbaggi
3470345297

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *